VACCINAZIONI E FREQUENZA SCOLASTICA


La legge 31 luglio 20l 7, n. 119,recante "Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci" assicura a tutta la popolazione, in maniera omogenea sul territorio nazionale, le azioni dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica. Ciò prevede alcuni obblighi per la Scuola e le famiglie.

La fase transitoria

La legge estende a 10 le vaccinazioni obbligatorie e gratuite per tutte le alunne e gli alunni di età compresa tra zero e 16 anni. E dispone l’obbligo per le Regioni di assicurare l’offerta attiva e gratuita, per i minori di età compresa tra zero e 16 anni, anche di altre 4 vaccinazioni non obbligatorie.

LE SCUOLE

Le scuole hanno il compito di acquisire la documentazione relativa all’obbligo vaccinale e devono segnalare alla ASL territoriale di competenza l’eventuale mancata presentazione di questa documentazione.

FAMIGLIE

Per l’anno scolastico 2017/2018, la documentazione dovrà essere presentata a Scuola (Ufficio Didattica - piano terra della Sede centrale) entro il 31 ottobre 2017 . Per comprovare l’effettuazione delle vaccinazioni potrà essere presentata una dichiarazione sostituiva. In caso di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni, potranno essere presentati uno o più documenti, rilasciati dalle autorità sanitarie competenti .

Entro 10 giorni da queste scadenze il dirigente scolastico sarà tenuto a segnalare alla ASL territorialmente competente l’eventuale mancata consegna della documentazione da parte dei genitori.

La documentazione dovrà essere acquisita anche per le studentesse e gli studenti che già sono iscritte e iscritti e frequentano l’istituzione scolastica.

Si allega il Modello di dichiarazione dei genitori

all1_ VACCINAZIONI.doc